Celano, Cimini gongola: riecco Dustin Calvet. ''E' brutto non giocare: lo aspettavo da tanto tempo''

E' arrivato (e possiamo dire finalmente!) il giorno del debutto di Dustin Calvet. Per l’attaccante argentino sarà la prima volta con la maglia del Celano in A2. Aveva dovuto saltare le prime quattro gare di questo campionato per gli effetti della squalifica appioppatagli dal giudice sportivo dopo l’espulsione nella finale di ritorno degli ultimi playoff a Fabrica di Roma: logico chiedere a Dustin quanto aspettava questo momento e come è stato vivere da fuori questo primo mese di campionato.


“Lo aspettavo da tanto e non vedevo davvero l'ora di tornare in campo. È stato un periodo difficile, un mese senza giocare, facendo solo allenamenti ma sostenendo sempre i miei compagni, che hanno fatto molto bene anche senza di me”.


- Sabato scorso è però arrivata la prima sconfitta ad Ariccia, per 4-3, dopo che siete stati avanti due volte nel primo tempo. Che cosa è mancato alla squadra secondo te, vedendola da fuori, per riuscire a portare a casa almeno un pareggio?


“Secondo me è mancata un po' di fortuna da parte nostra. Sono dell’idea che abbiamo giocato una grande partita visto che l'espulsione di Dylan (Calvet, il fratello, n.d.c.) ci ha penalizzato, ma i ragazzi hanno lottato fino all'ultimo minuto e il pareggio non è arrivato solo per i meriti dei nostri avversari”.


Domani, dunque, il ventunenne attaccante nativo di Buenos Aires tornerà a guidare l'attacco marsicano contro il Città di Anzio. Finora in casa il Celano ha sempre vinto, ma adesso che le sfidanti iniziano a conoscere la squadra di Fabio Cimini, le difficoltà stanno logicamente aumentando. 


- Sarà così contro l'Anzio? Quale sarà la chiave che può consentirvi di vincere anche domani?


“Siamo consapevoli che domani affronteremo una squadra molto tosta, che ha buoni giocatori, ma dobbiamo imporre il nostro gioco e portare noi avanti la partita. Il campionato è molto difficile, perché tutte le squadre sono ben attrezzate e competitive, ma sabato dopo sabato dimostreremo con i fatti che siamo in grado di fare bene le cose anche in Serie A2”.


A un Dustin Calvet che torna a disposizione farà purtroppo da contraltare un Dylan Calvet che resterà ai box per effetto della squalifica sanzionata dopo il rosso rimediato ad Ariccia. Fuori uso anche Lautaro Biondi, ma per il fantasista argentino i tempi di recupero si stanno velocizzando e non è da escludere che Cimini possa fargli respirare l’aria del campo portandolo con se in panchina.