breaking news

06/03/2021 10:37

Città di Fondi e...Udinese. Il campione di E-Sports Yuri Bacoli alla conquista della E-Serie A

Dal Città di Fondi…all’Udinese. Dal futsal agli E-Sports. Quella di Yuri Bacoli è una storia divisa tra due grandi passioni, non solo quella per la palla a rimbalzo controllato, ma anche per quella “virtuale”. Oltre ad allenare proprio il Città di Fondi, infatti, l’ex giocatore del Latina è in forza alla formazione dell’Udinese (con tanto di maglia numero 10), che parteciperà alla prossima e-Serie A. Quello degli e-sports è un mondo in fortissima espansione, tanto che molti club professionistici hanno deciso di investire, assumendo players che si danno battaglia.

Ed è proprio Yuri Bacoli a raccontarci da cosa nasce tutto questo.

“Ho iniziato a prendere il Joystick in mano da piccolissimo – racconta – ricordo che a differenza dei miei compagni non avevo giocattoli e non amavo guardare la tv. Il mio tempo si divideva tra la consolle ed un pallone di spugna con cui ho distrutto ogni cosa dentro casa. Poi alle medie ho iniziato con qualche torneo, prima Pes, poi la grande esplosione di “Fifa”, anche se quando sono arrivato a giocare nel Latina visti gli allenamenti non potevo più dedicare a quella passione il tempo che avrei voluto”.

Poi però una nuova svolta.

“Il salto di qualità c’è stato un paio di anni fa, quando sono arrivato al Città di Fondi: rispetto al Latina meno allenamenti, vista anche la differenza di categoria, ed ho potuto dare spazio a questa mia grande passione. Questa maledetta pandemia ci ha costretti in casa, e durante quel periodo ci sono stati alcuni eventi online ai quali ho partecipato, mettendomi in mostra. Ho ricevuto una chiamata dal Crotone, con cui ho partecipato al primo campionato parallelo di serie BeSPORTS,  e da lì è cominciato tutto. Grazie a queste performance e risultati ottenuti sono riuscito a rientrare nel torneo a numero chiuso organizzato dall’eAcademy dell’Udineseesports: sono riuscito a vincere questo torneo e a farmi notare dalla società anche per le mie qualità umane, tanto da convincerla a mettermi sotto contratto come loro pro-player in vista della prossima (e imminente) e-SerieA che inizierà a fine marzo e che si giocherà live a Milano”.



esp.