Colpo PGS Luce, Barti Modueno è ufficiale. Il #futsalmercato porta a Messina anche Ivan Benitez

L’esperienza fatta nella stagione 2020/2021 rappresenta certamente una base importante sulla quale poggiare il piano di lavoro da sviluppare nella nuova annata agonistica. E’ questo nella sostanza il pensiero di Fabrizio Caratozzolo, presidente della PGS Luce Messina, che confida nel ripescaggio in Serie B per rafforzare il progetto che sta iniziando a prendere forma in terra peloritana, specificatamente in casa PGS. Un progetto che passerà fondamentalmente per la ristrutturazione e l’ampliamento del palasport di Montepiselli, destinato a diventare un vero e proprio gioiellino, lanciando il sodalizio di via Salandra nel futuro.


Intanto Caratozzolo sta lavorando sulla definizione del roster che verosimilmente rivedrà la PGS Luce Messina ai nastri di partenza del prossimo campionato di Serie B. E in attesa di sapere le prime novità, anche per quanto riguarda la conduzione tecnica della prima squadra, il numero uno peloritano, di concerto con il direttore sportivo Giovanni Pinnizzotto, ha messo a segno i primi due colpi di #futsalmercato.


PRESI BARTI E BENITEZ - Sicuramente due colpi di livello, due giocatori che conoscono bene la Serie B per averla già disputata nel girone pugliese. Il primo innesto è Daniel Antonio Barti Modueno, 26 anni, pivot di nazionalità spagnola, approdato lo scorso anno al Sammichele dopo aver giocato in diversi club dell’Andalusia. Un’Anteprima, quella data lo scorso 11 luglio (LEGGI QUI) che è diventata ufficialità appena guadato lo Stretto.


Con Barti arriva in maglia PGS l’altro spagnolo Ivan Benitez Molina, classe 1997, giocatore sul quale erano puntate le attenzioni di molte squadre della Serie B, che torna in Sicilia dopo l’esperienza alla Meriense nel campionato di C1 2019/2020. In precedenza Benitez aveva giocato per due stagioni con il Guardia Perticara, tra C1 e Serie B.