breaking news

10/06/2024 10:00

Cornedo, David Leonardo Tres si veste di bluamaranto: "Ho tanta voglia di dimostrare il mio valore"

Un, dos, Tres! Con un colpo ad effetto il Futsal Cornedo apre il mercato di rafforzamento in vista della stagione sportiva 2024-25 ufficializzando l’accordo col il calciatore David Leonardo Tres.

Un nome che nel mondo del futsal è sinonimo di grinta, determinazione, qualità e quantità: arriva in Italia nel 2007/08, con l’Arzignano Grifo. L’anno successivo, nel 2008, passa al Thiene in Serie B, con cui realizza 17 reti. Per un anno passa al Grosseto, in Serie B, dove mette a segno 15 reti, prima di tornare al Giuriato Vicenza, in Serie A2. Nel 2014-15 gioca nel Corigliano in Serie A, prima di passare all’Arzignano in Serie A2, dove costruisce la parte più importante della sua carriera e dove rimane per sei anni, realizzando complessivamente 38 reti. Dopo un anno e mezzo al Villorba, dove mette a segno 9 reti, nell’ultimo biennio è stato il leader della Compagnia Malo, con cui ha compiuto la doppia scalata dalla Serie C1 alla Serie A2 (totale di 52 gol).

David è in possesso pure del patentino Uefa B, ed è istruttore calcio fitness per giovani atleti e di allenamento funzionale, e metterà la sua esperienza a disposizione degli atleti del settore giovanile.

“Siamo orgogliosi di annunciare l’accordo con David -spiega il dg Michele Pretto- sono diversi anni che il Cornedo e Tres si rincorrono, e ora finalmente le nostre strade si sono unite. Tres è un giocatore che non ha bisogno di presentazioni, e conferma come la nostra intenzione sia quella di mettere in piedi una rosa competitiva sotto tutti i punti di vista”.

LA SCHEDA
Nome: David Leonardo
Cognome: Tres
Luogo e Data di Nascita: Brasile (Sapucaia do Sul) 28/05/1987
Ruolo: Universale
Altezza: 1,71
Peso: 78kg
Soprannome: “Tres”

Con il brasiliano, che finalmente si veste di bluamaranto, abbiamo realizzato l’intervista che conferma l’accordo!

-David Leonardo Tres, è ufficiale il tuo accordo col Futsal Cornedo. Che sensazioni provi ad aver trovato l’intesa col club bluamaranto?

“Tanto entusiasmo e voglia di dimostrare il mio valore: sono consapevole di arrivare in una società che si aspetta tantissimo da me. A me piace sentire questo brivido e questa pressione”.

-Sono diversi anni che il club ti seguiva. Cosa ti ha convinto ad accettare l’offerta rispetto alle altre che avevi avuto quest’anno?

“Sì, è vero, finalmente siamo arrivati ad un accordo, secondo me questa volta le idee si sono un po' incastrate, negli anni scorsi mi faceva paura l'impegno grosso insieme alla nascita di mia figlia, volevo dedicare più tempo a lei, facendo quello che amo ma in una categoria meno impegnativa. Oggi gli obiettivi della società e i miei sono più ambiziosi, e quello mi ha convinto”.

-Per chi ancora non ti conoscesse, come descrivi il David dentro e fuori dal campo?

“Dentro il campo cerco di essere un giocatore più versatile possibile eseguendo un po' tutti i ruoli e che dà i tempi di gioco alla squadra. Fuori dal campo sono una persona corretta e serena che pensa in primis al bene della propria famiglia, poi ho sempre avuto ottimi rapporti con le società per le quali ho giocato e sono sicuro di essermi assicurato le porte aperte nella maggior parte delle squadre”.

-L’anno prossimo sarai chiamato ad essere una guida in campo e fuori per tanti giovani di grande talento. Che idea ti sei fatto della squadra che sta nascendo e delle ambizioni che potrà avere?
“Vedo una squadra giovane ma con tanta personalità, con tanta voglia di dimostrare e di crescere, tutte queste sono caratteristiche di un gruppo che ha volontà di arrivare più in alto possibile”.

Tu arrivi a Cornedo alla corte di Pablo Ranieri che è stato tuo compagno di squadra. Ha influito la sua presenza nella tua scelta?

“Sicuramente sì, abbiamo fatto nel totale cinque stagioni insieme, ci conosciamo bene e questo mi ha aiutato a scegliere di venire a Cornedo”.

Il pubblico del Paladegasperi è già in fermento e non vede l’ora di vederti con la maglia bluamaranto addosso. Che effetto ti farà giocare in un palazzetto così caldo?

“Il pubblico di Cornedo è famoso in tutto il Nord Italia, è difficilissimo giocare contro in questo campo caldo, sono sicuro che sarà una carica in più per me vedere questo tifo appassionato”.

Ufficio Stampa Futsal Cornedo