breaking news

22/10/2021 13:57

Cus Molise, alle porte c'è una sfida insidiosa. Sanginario cerca punti sul campo del Sala Consilina

Una trasferta insidiosa attende il Circolo La Nebbia Cus Molise di scena domani, sabato 23 ottobre, sul campo del Sala Consilina per la terza giornata di andata. I campani dell’ex Zancanaro sono reduci da due sconfitte (contro Active Network e Benevento) e per questo chiamati al pronto riscatto. Riscatto che è parola d’ordine anche in casa rossoblù con capitan Di Stefano e soci che hanno messo alle spalle il ko interno contro il Benevento all’esordio e approfittando del turno di risposo imposto dal calendario, hanno avuto la possibilità di mettere a punto ulteriormente gli schemi correggendo quello che non ha funzionato nei primi 40’ di campionato.


Fare punti in provincia di Salerno non sarà facile anche perché il quintetto di Cafù dispone di molta esperienza e qualità ma il Circolo la Nebbia Cus Molise, partendo dalle cose buone fatte all’esordio, ha tutte le carte in regola per tornare a casa con un risultato positivo. “Siamo in cerca di riscatto – sottolinea alla vigilia il tecnico Sanginario - la sconfitta con il Benevento in casa ha fatto male, avevamo voglia di giocare subito per tornare a far punti ma il calendario non ha reso possibile questa cosa e quindi la sofferenza è stata maggiore. Abbiamo lavorato duro in settimana, lo abbiamo fatto in armonia e questo è importante. Mi aspetto che i ragazzi mettano in campo tanto impegno e tanta voglia di fare bene, cose che vedo durante le sedute settimanali.


Andiamo su un campo impegnativo, molto diverso dal nostro e quindi il match andrà interpretato al meglio. Il Sala ha elementi importanti, è una matricola solo sulla carta perché di esperienza ne ha da vendere. Abbiamo preparato la sfida in ogni dettaglio, speriamo di avere ragione” Le prime giornate hanno confermato che in questo girone non esistono gare semplici e ci sono formazioni molto ben attrezzate per puntare a qualcosa di importante. “Regna l’equilibrio – interviene il tecnico rossoblù – se si guardano i risultati di queste prime giornate si capisce che non esistono squadre materasso, sono sfide tutte da giocare. Sappiamo che su ogni campo sarà battaglia sportivamente parlando, abbiamo le armi per contrastare qualsiasi squadra e già da domani cercheremo di metterle in campo”.

La salvezza andrà costruita soprattutto in casa dove nel prossimo turno arriva il Pomezia, altra formazione che punta ad un torneo di vertice. “Io credo che mai come quest’anno tutte le partite siano fondamentali – dice Sanginario – per quanto concerne le gare in casa, di fronte ai nostri tifosi, è chiaro che fa più piacere vincere soprattutto se vediamo il pubblico presente contro il Benevento. E’ stato un doppio dispiacere non poter portare punti a casa e speriamo già dalla prossima di poterci divertire e far divertire chi verrà al Palaunimol”.






Ufficio Stampa Cus Molise