D'ora in avanti chiamatelo solo Eur Calcio a 5. Derme apre il #futsalmercato: preso Rodrigo Emer

Un proverbio dice che il lupo perde il pelo ma non il vizio. Lo potremmo sicuramente ricalcare sul nuovo percorso dell’Eur Massimo, che dal primo luglio ha cambiato la sua denominazione ufficiali in Eur Calcio a 5, ma senza perdere di vista però i suoi obiettivi sportivi e di identificazione sociale.


In attesa del comunicato ufficiale della Divisione Calcio a 5, che sancirà la nostra partecipazione al prossimo campionato di Serie A2, vi comunichiamo un'importante novità per la nuova stagione - riferisce il post che il sodalizio guidato da Andrea Cirillo ha pubblicato nei giorni scorsi sul proprio profilo di facebook. - Pur mantenendo salde le nostre radici ed i nostri valori fondanti, il nome della società cambierà in EUR CALCIO A 5. 


Questa evoluzione è in linea con il processo di completa integrazione territoriale della nostra società, che continuerà a rappresentare una realtà moderna ed affermata della nostra città e che coinvolgerà, quest’anno, nel proprio settore giovanile quasi 150 ragazzi dell’Eur. Un risultato incredibile per il nostro sport e per il territorio.  


Il prossimo anno il nome EUR rappresenterà la Capitale insieme a poche altre blasonate realtà del futsal italiano. Siamo tra i grandi e lo faremo in grande”.


EMER IL PRIMO COLPO - Neanche il tempo di dirlo che sul piano pratico l’Eur ha piazzato la bomba che di fatto ha aperto il mercato in entrata, che dal giugno scorso è gestito da Fabio Derme, nuovo direttore sportivo. Che non ha appunto perso tempo assicurando a mister Paolo Minicucci un giocatore dalla classe inconfondibile come Rodrigo Emer, laterale di 35 anni, che ha alle spalle militanze in maglie importanti come quelle di Lazio, Futsal Isola e più recentemente Mirafin, Italpol e Nordovest. 


“Un mix di talento ed esperienza a disposizione di mister Minicucci” riporta la nota di presentazione: il primo passo dell’Eur che vedremo all’opera in Serie A2 è stato compiuto.