breaking news

02/05/2021 12:00

Foglia memories: ''La Champions tanti la giocano, pochi la vincono. Per me rappresentò un riscatto''

Un campione eterno, Adriano Foglia. C'era anche lui quel Primo Maggio del 2011 ad Almaty, quando l'Europa del futsal incoronò il Montesilvano. Un successo che rientra di diritto tra le soddisfazioni più significative a cui possa ambire un giocatore di futsal. E Adriano venne premiato come il miglior giocatore della finale che la squadra di Colini si aggiudicò travolgendo lo Sporting Lisbona (oggi curiosamente nuovamente in campo a Zadar per la sfida decisiva con il Barça) per 5-2 dopo aver mandato a casa i detentori del Benfica.

"Per me giocare in questa squadra in Italia è stata una svolta: venivo da una squalifica e vincere la Champions ha rappresentato un riscatto. La mia doppietta in finale avvalorò il tutto. Una grande gioia ed una grande soddisfazione".

La Champions è dura da vincere. Il curriculum di Foglia a livello nazionale ed internazionale è di tutto rispetto, ma quella Champions ha un sapore decisamente particolare anche perché il Montesilvano, all'esordio nel torneo, regalò la prima UEFA Futsal Cup all'Italia, battendo Benfica e Sporting Lisbona a migliaia di chilometri di distanza, in Kazakhstan.


"La Champions tanti la giocano ma pochi la vincono. Sono fortunato ad averla vinta in Italia con il Montesilvano. Vista la situazione attuale credo che almeno nel breve termine difficilmente capiterà a squadre italiane".

A buon intenditor poche parole...


emme.elle



emme.elle


Galleria