breaking news

07/06/2024 22:55

Hachimi, niente A2 ma... Elite? L'Olympia Rovereto tenta l'asso che ha scritto la storia dei Grifoni

A Rovereto non si è certo perso tempo. Giusto l’occasione di festeggiare (questa sera) lo storico salto in Serie A2 Elite, con l’Olympia che ha così imitato il Bubi Merano, ultima (e unica) squadra altoatesina a raggiungere la seconda divisione nazionale, che il presidente Emanuel Festini ha iniziato a setacciare il #futsalmercato in cerca delle pedine occorrenti per rinforzare il roster che affronterà il campionato d’Elite della prossima stagione.


In verità, in casa rotaliana ancora non si è parlato di alcun tipo di operazione, nemmeno delle conferme dei protagonisti della storica promozione, mister Giuseppe Saiani in testa, ma la prima indiscrezione è comunque venuta fuori e, fatte le debite valutazioni, pesa… e non poco.


UN NOME PER IL TERZO “NON FORMATO” - La promozione in A2 Elite consentirà all’Olympia di dotarsi di un terzo giocatore “non formato”, questo stando alle regole della partecipazione al gioco che accompagneranno la stagione 2024/2025. Dunque un ulteriore pezzo che andrà ad arricchire la franchigia straniera di casa rossoblù. Chi sarà, insomma, il nuovo compagno di viaggio di Rafinha Caregnato e Thyago Darley, sempre che ambedue - come dovrebbe essere - restino a Rovereto?


La voce si era già sentita, velatissima, nelle settimane scorse, ma le ultime notizie filtrate da Mori sembrano confermarla in pieno: l’Olympia avrebbe messo nel mirino Youssef Hachimi Zeggani, il laterale offensivo protagonista della vittoria dei Grifoni nella finale dei playoff di Serie B, ma soprattutto autore di oltre 40 gol nella stagione che ha proiettato gli spellani per la prima volta in Serie A2. Il forte giocatore ispano-marocchino sarebbe la pedina giusta per arricchire il roster rossoblù e l’offerta che il presidente Festini sarebbe pronto a mettere sul piatto porterebbe a una sola risposta, ovviamente affermativa.


Questa l’anteprima, ora non resta che attendere gli sviluppi sull’asse Rovereto-Spello.