Hellas, primo atto (in quattro giorni) a Mantova. Leleco: ''Andiamo per conquistare la Final Four''

L’Hellas Verona si prepara ad affrontare il primo dei due confronti a distanza ravvicinata in cui sarà chiamata a sfidare il Mantova capolista del girone A di A2. Si comincia questa sera con la finale del primo raggruppamento che sancirà la squadra che prenderà parte alla Final Four di fine mese a Policoro, sfida che si ripeterà sabato pomeriggio sempre sul rettangolo del PalaNeolù nel giro di quattro giorni deve affrontare per due volte il forte Mantova. Primo atto, dunque, la trasferta di questa sera: alle 20,45 la squadra di Pino Milella andrà alla ricerca di un altro grande risultato dopo aver estromesso, in semifinale, i cagliaritani del 360GG al termine di una sfida dai contorni quesi epici risolta nei supplementari.


“Andiamo a Mantova - esordisce Leléco - senza nessuna paura, per fare la nostra partita e cercare di fare il colpo che ci è già riuscito a Cagliari. Siamo consapevoli delle loro forze, d’altronde hanno perso soltanto una partita in campionato, ma noi metteremo in campo unità, voglia e tanto cuore. Ci aspetta una bellissima gara: ce la giocheremo fino alla fine, perché tutte e due le quadre vogliono andare alla Final Four”.


- Sabato scorso, in campionato, la vittoria con l’Aosta è stata particolarmente sofferta…


“Nel finale di partita - ci spiega il capitano dei gialloblù - stavamo sbagliando troppo con il portiere di movimento, è una mossa sempre rischiosa. Nel futsal bastano secondi per cambiare una partita e bisogna lottare fino al suono della sirena. Il gol di Bazzanella è arrivato alla fine, è stato una vera e propria liberazione“.


Testa dunque più che mai al Mantova: stasera in casa virgiliana c’è un’impresa da ripetere.







Nella foto: Leleco abbraccia Fior e Bazzanella, autore del gol-vittoria contro l'Aosta (Zattarin)