Italservice Pesaro, il regalo di Natale del presidente Pizza: ''Il Palasport lo costruisco da solo''

Una bellissima notizia per tutti i tifosi dell'Italservice Pesaro. La società presieduta da Lorenzo Pizza rilancia alle grande le ambizioni del proprio progetto tecnico e sportivo.


A zittire le voci di corridoio di un ridimensionamento di cui si paventava una certa concretizzazione dopo l'eliminazione in Champions League, ecco che stamattina in una intervista pubblicata sulle colonne del quotidiano Il Resto del Carlino è emersa la chiara volontà da parte del massimo dirigente del club pesarese, campione d'Italia, di costruire un palazzetto di proprietà. Un vero e proprio regalo di Natale per gli appassionati di futsal ed in particolar modo per quelli dell’Italservice Pesaro.


“Lo costruiremo nel terreno adiacente alla mia azienda che si trova a Vallefoglia, sarà da mille posti e lì giocheremo le gare di campionato e quelle delle Coppe, oltre agli allenamenti – ha spiegato il presidente Pizza - questo è anche un messaggio per zittire le voci di corridoio che mormoravano che io avrei mollato tutto. Invece no, resto e, anzi, rilancio”.


Al pranzo di Natale con la squadra e i dirigenti, il massimo responsabile dell'Italservice Pesaro, dopo aver ringraziato tutti i componenti che lavorano con diligenza ed impegno nel club, ha ribadito l'importanza di riempire i palazzetti come avviene in Argentina e in Brasile.


“Ringrazio voi giocatori per i sacrifici che fate in questo anno particolare tra Covid e sballottamenti da un campo all'altro, tutto questo finirà presto perché avremo un nostro palazzetto dove si giocherà solo al futsal – prosegue Lorenzo Pizza. - Sarà il ‘nostro palazzetto’, dove potremo giocare tutte le partite e allenarci pure, senza doverlo fare al PalaFiera e allenarci a Fano. Un palazzetto anche per i campionati giovanili e per gli allenamenti del nostro florido vivaio, che come la prima squadra ci sta dando grandi soddisfazioni. Nel terreno dove avrei voluto ampliare la mia azienda farò nascere l'impianto – prosegue il presidente – il tetto sarà più alto dell'idea originale per permettere che tutto sia a norma e corrisponda alle linee guida della disciplina. I tempi sono brevi”.


La notizia del palazzetto di proprietà conferma che i progetti sportivi dell'Italservice Pesaro sono, e saranno, ambiziosi.


“Nessun giocatore sarà ceduto – conclude il massimo dirigente rivolgendosi alla squadra -siete tutti sotto contratto, quindi resterete tutti all'Italservice, per vincere ancora tutti assieme”.


Foto: Pesaro C5