La Domus Bresso fa sette su sette: Di Biasi (al cubo), Surace e Battaia non risparmiano il Sardinia

Ancora una volta la Domus mette in campo un'ottima prova corale che permette di allontanare il Sardinia Futsal a 9 punti (con una partita in meno). Sabato è stata chiara la prova di forza dei bressesi che non hanno mai rischiato di perdere la partita gestendo con autorevolezza il gioco lungo tutta la durata della partita.

Al 2' minuto è Di Biasi a sbloccare la partita, bravissimo il 9 nove della Domus a finalizzare l'invenzione di Surace che gli permette di andare a tu per tu con il portiere. Al 6' è ancora Di Biasi a portare i suoi sul 2-0 con un precisissimo bolide da fuori area. Al 7 Surace è abile a rubare palla alla difesa ospite e con freddezza trafigge Saddi firmando il 3-0. Al 14' una deviazione sfortunata della difesa dei padroni di casa libera un corridoio centrale a Carletti che accorcia le distanze sul 3-1. La Domus però non si scompone e continua a macinare gioco, al 16' infatti Previtera serve un preciso assist a Di Biasi che in corsa porta il punteggio sul 4-1. A 2 minuti dal termine Paviglianiti è superlativo nel parare  a Serginho un tiro libero che avrebbe potuto riaprire la partita ma invece al 19' Surace trova con un preciso assist Battaia che appostato sul secondo palo firma il 5-1 con cui termina il primo tempo.

Il secondo tempo vede il Sardinia Futsal spingere sull'acceleratore ma la Domus è molto solida in difesa e non ha problemi a difendere le incursioni avversarie. Anche in fase offensiva le occasioni non mancano, ma i pali e le parate del portiere ospiti non permettono ai padroni di casa di chiudere definitivamente la partita. Al 7 della ripresa è Hurtado a trovare la prima rete della seconda frazione con un preciso tiro da posizione defilata. Il Sardinia futsal prova il tutto per tutto con la carta del portiere di movimento ma non accorcia le distanze, anzi subisce l'ennesimo allungo della Domus con Battaia abile a sfruttare un lancio lungo di Paviglianiti al 17' e con Surace, pochi istanti dopo, che ruba palla e insacca a porta sguarnita.