La New Taranto cade al PalaMazzola e abbandona la Coppa Italia: alla Final Four vola il Canicattì

La New Taranto eliminata dalla Coppa Italia di Serie A2. La squadra di mister Angelo Bommino perde per 5-3 tra le mura amiche del PalaMazzola contro il Futsal Canicattì, club che aveva battuto sabato scorso in campionato per 6-3 in terra sicula, e viene eliminata dalla competizione. Tanta sfortuna e imprecisione nelle fila degli ionici che non sono riusciti a concretizzare le diverse palle gol create nel corso dell’incontro; più concreta e cinica la formazione di mister Giuseppe Castiglione, brava a rimanere in partita e colpire nel miglior momento dei tarantini.

Eppure i rossoblù avevano iniziato col piede giusto la partita: ritmo alto, gestione del pallone e conclusioni verso la porta dell’estremo difensore Di Brasi che, a fine incontro, risulterà essere il miglior giocatore del match. Il portiere non può nulla sulla gran conclusione al volo di capitan Bottiglione, valida per la rete dell’1-0 della New Taranto sugli sviluppi di un corner. Ma Canicattì non si lascia prendere dall’ansia, anzi: la rete subita scuota i biancorossi che alzano la pressione e, complice un errore difensivo di Murilo, pareggiano subito i conti in un due contro zero, con Scervino che trova l’1-1 a porta sguarnita. Gli ionici ricominciano a macinare gioco e trovano il 2-1 con Rodrigo Lopes: il giocatore riceve al centro dell’area un cross di Giannace e, dopo essersi fatto respingere la prima conclusione, riporta avanti Taranto. Pochissimi secondi dopo occasione per il tris: Di Brasi para su Giannace, nuova conclusione del laterale che carambola sul corpo di Rodrigo Lopes e finisce clamorosamente alta sopra la traversa.

Mister Castiglione si gioca la carta Piovesan, non nelle migliori condizioni fisiche, e la scelta paga: il numero 33 dei biancorossi, dopo poco più di un minuto dall’inizio della ripresa, ha la meglio in un contrasto su Di Pietro, scarta Bottiglione e trafigge poi De Risi per il 2-2. Taranto reagisce in maniera rabbiosa, si riversa nella metà campo siciliana alla ricerca del 3-2 ma il portiere Di Brasi è in una giornata super e nega in più circostanze, con delle autentiche prodezze. Canicattì colpisce nel momento migliore degli ionici: lancio di Di Brasi verso Vinicius, Murilo respinge di testa; la sfera finisce sui piedi di Scervino che calcia con un potente diagonale, Vinicius è sulla traiettoria e a due passi trova il gol del sorpasso (2-3).

Bommino si gioca la carta del quinto di movimento per cercare di pareggiare i conti ma Scervino approfitta e mette due lunghezze di distanza tra le squadre. Giannace, a un minuto e mezzo dalla fine, riapre l’incontro con il 3-4 ma Vinicius, a quarantacinque secondi, trova il colpo del ko: Canicattì espugna il Palamazzola per 3-5 e accede alla Final Four di Coppa Italia, in programma 29 e 30 marzo a Policoro.

Per la New Taranto, invece, tante recriminazioni e l’eliminazione dalla competizione.

Adesso tutte le attenzioni andranno rivolte al campionato: sabato prossimo, al PalaMazzola, altra battaglia contro il Città di Palermo. Fischio d’inizio fissato alle ore 15.


Christian Cesario - Responsabile Ufficio Stampa e Comunicazione – New Taranto Calcio a 5



Foto: Vanni Caputo


Galleria