breaking news
  • 27/01/2023 16:38 Serie B, girone G: errore tecnico accertato, Castellana-Sammichele dovrà essere rigiocata
  • 27/01/2023 15:23 Coppa Italia di SerieB, ricorso Atlante Grosseto respinto: OR Reggio agli ottavi (4-1)
  • 27/01/2023 11:19 Serie A2 girone B: AP-CLN Cus Molise posticipata a domenica 29, diretta su Sky alle 20,45
  • 26/01/2023 21:43 Consiglio Direttivo: slitta a metà marzo la Final Eight della Coppa Italia di Serie B
  • 26/01/2023 21:43 Coppa Italia di Serie A: il sorteggio dei quarti di finale si terrà il 1° febbraio alle 15

29/11/2022 11:58

Lutto nel mondo del futsal italiano: scomparso ad 84 anni Carlo Facchin, ex CT della Nazionale

La FIGC e tutto il mondo del futsal italiano piangono la scomparsa di Carlo Facchin, ex Commissario Tecnico della Nazionale di Calcio a 5 venuto a mancare ieri all'età di 84 anni.

Classe 1938, Facchin siede sulla panchina della Nazionale per due mandati, tra il '90 e il ’91 e poi tra l’ottobre ’93 e il maggio ’97, colleziona un un totale di 61 gare (38 vittorie, 9 pareggi, 18 sconfitte). Passato da calciatore professionista con le maglie di Catania, Torino e Vicenza (sette tornei di serie A, con un totale di 167 presenze e 44 goal) dopo essere cresciuto nelle giovanili della Spal e una carriera da allenatore con Siracusa, Modena, Casertana e Venezia, aveva ottenuto la nomina a istruttore federale nel 1987 a Coverciano. Nel primo mandato resta alla guida della Nazionale per 9 gare, nelle quali centra 4 vittorie, 4 pareggi e una sola sconfitta (nel suo esordio contro la Spagna, giocato nell’allora nuovissimo palazzetto di Ostia Lido).

Ritorna in Azzurro dopo Vasco Tagliavini, esordendo a Ostrava nell'ottobre del '93. Nel 1994 vince il Mundialito a Milano e l'anno dopo manca il bis, sconfitto in finale a Rio de Janeiro dal Brasile, ma vince il Quattro Nazioni a Genk. Nel 1996 conquista la qualificazione per gli Europei, dove l’Italia si piazza al 4° posto battuta nella finalina dal Belgio e per i Mondiali dello stesso anno in Spagna, dove la Nazionale centra il primo posto nella Prima Fase insieme all’Uruguay, ma è eliminata nella seconda Fase, denominata Girone di qualificazione alla semifinale, dove finisce dietro Spagna e Russia.






Ufficio Stampa FIGC