Pirossigeno, Bavaresco si gusta la promozione: “Ha un sapore speciale, bello ribaltare i pronostici”

Reduce insieme ai compagni di squadra dal trionfo nella finale playoff di Salsomaggiore con l'Active Network, che ha regalato alla Pirossigeno Cosenza la storica promozione in Serie A, l'universale rossoblù Gustavo Bavaresco ha rilasciato un'intervista al sito ufficiale.

- In questi giorni avete festeggiato a dovere questa splendida promozione. È la soddisfazione più grande della tua carriera?

"L'abbiamo festeggiata tanto anche perché inaspettata a inizio stagione. Siamo riusciti a raggiungerla grazie all'impegno costante e ai sacrifici profusi negli allenamenti. Ho vinto tanti campionati nella mia carriera ma questo ha un sapore speciale. Non partire favoriti per poi riuscire a ribaltare i pronostici è troppo bello".

- Hai creduto alla promozione fin dall'inizio dei playoff o c'è stato un momento in cui hai iniziato a pensare "sì, possiamo davvero farcela"? 

"Sapevamo di potercela giocare fino in fondo in virtù dei risultati ottenuti nel corso della regular season. Abbiamo chiuso il campionato solo dietro il fortissimo Sporting Sala Consilina. Partita dopo partita in questa post-season abbiamo preso ancora più coscienza delle nostre potenzialità. Alla fine ce l'abbiamo fatta a trionfare".

- Torniamo ad alcune curiosità riguardanti la finale. Petragallo ha rivelato che prima del rigore conclusivo da lui calciato, lo hai rassicurato dicendogli "è il tuo momento, goditelo". È andata così?

"Confermo. Ho provato a motivarlo dicendogli queste parole. Era giusto che mettesse tutta la carica e la concentrazione possibile per realizzare il gol decisivo e regalare la promozione alla Pirossigeno. Sono molto felice, è stato il giusto premio per Nicolas, ragazzo di sani principi e grandissimo professionista che si è allenato e ha lavorato duramente per un anno intero".

- Ricordiamo che non eri al 100% della forma per la finale ma hai voluto esserci a tutti i costi e dare il tuo contributo

"La pubalgia mi ha accompagnato nel corso di questi playoff. A volte il dolore era davvero lancinante. Nelle ultime settimane sono riuscito ad allenarmi raramente giocando quasi solo le partite. Ho provato a dare tutto quello che potevo per aiutare la squadra a raggiungere l'obiettivo. Quando sono stato costretto a rimanere fuori l'ho fatto dando dei consigli ai compagni. Nella finale ho dato davvero tutto ciò che avevo nei pochi minuti in cui ho calcato il terreno di gioco, sebbene condizionato dal dolore".

- Ora un po' di vacanza, dove la trascorrerai? Poi si pensa al futuro o già sai cosa farai?

"Adesso mi godo le meritate vacanze, è stata una stagione lunga ed impegnativa. Tornerò in Brasile con la mia famiglia, pensando nel frattempo a curarmi e a prepararmi al meglio per la prossima stagione di Serie A con la maglia della Pirossigeno Cosenza. Sono contentissimo di questa esperienza".


Ufficio stampa Pirossigeno Cosenza

Foto: De Marco