breaking news
  • 28/11/2021 00:10 Serie A Femminile, Lazio-Marbel Bitonto 3-1 nell'anticipo della 6ª giornata
  • 27/11/2021 13:00 Serie B girone F: Alma Salerno-AMB Frosinone rinviata a data da destinarsi per il maltempo

13/09/2021 15:40

Quadrangolare Città di Campobasso, il Napoli suscita tanta curiosità. Basile: ''Felici di esserci''

Il Napoli Futsal dei big al terzo quadrangolare Città di Campobasso. I partenopei di mister Piero Basile, dopo aver dominato la serie A2 chiusa con tutte vittorie, si presentano ai nastri di partenza della prossima serie A con il chiaro intento di fare qualcosa di importante. Del resto il presidente Perugino ha operato sul mercato in maniera certosina mettendo a disposizione del suo allenatore una rosa di primo piano. Giocatori del calibro di Moliterno, Crema, Alex, Fernandinho, Hozjan, Coelho, senza dimenticare Ganho, Foglia, Arillo, Turmena, rappresentano una base importante per la massima serie nazionale.


Il Napoli, nella sua prima amichevole stagionale, ha battuto 4-0 l’Hornets Roma con le reti di Turmena, Arillo, Hozjan e Fortino e arriverà a Campobasso con il chiaro intento di mettere ulteriore benzina nelle gambe. Il test molisano è di quelli probanti, utile a tastare il polso in casa azzurra in vista degli impegni ufficiali. 


“Quella di Campobasso è stata la prima amichevole che abbiamo fissato – spiega con estrema disponibilità mister Basile – la società è molto contenta di partecipare a questo evento visti anche gli ottimi rapporti che legano i due club. Sarà l’occasione per mettere a punto ulteriormente gli schemi in vista delle gare ufficiali”.


Nelle amichevoli precampionato il risultato è relativo ma il Napoli arriverà al Palaunimol per fare bene. 


“E’ vero che alla fine il risultato è relativo ma una squadra che ha una mentalità deve affrontare le amichevoli con una certa testa. All’interno delle partite, poi, il risultato deve arrivare non in maniera meccanica ma mettendo in pratica quello che si prova durante gli allenamenti. Stiamo cercando di automatizzare i movimenti nella fase offensiva perché per quanto concerne la difesa, l’impianto è collaudato e con giocatori di grande esperienza è tutto più semplice”.


Il Napoli, per gli addetti ai lavori, è tra le favorite per la conquista del titolo. Cosa ne pensa?


“Come stile di pensiero della nostra società e quindi anche della squadra, non ci siamo mai tirati indietro e non intendiamo sottrarci alle responsabilità. Siamo forti, ma dovremo dimostrarlo sul campo. Questo significa che giocatori di grande qualità come ad esempio Bruno Coelho e Fernandinho devono subito integrarsi, approcciare bene con il campionato italiano e rendere al massimo. Va considerato che ci sono elementi che non giocano in serie A da diverse stagioni e altri che affrontano la categoria per la prima volta. Il risultato finale, insomma dipende da diversi fattori. Guardando al campionato in generale mentre lo scorso anno si sapeva che le prime due squadre sarebbero state Pesaro e Acqua e Sapone, oggi alle spalle dei marchigiani vedo un grande equilibrio. Ci sono diverse squadre in grado di lottare per il vertice. Noi giocheremo sempre per vincere senza fare calcoli consapevoli che non sarà come lo scorso anno quando abbiamo chiuso la stagione senza sconfitte”.


E’ soddisfatto del mercato portato avanti dalla società?


“In generale gli allenatori cercano sempre di dire che manca qualcosa ma noi siamo una neopromossa ed io non posso che ringraziare pubblicamente la società per la rosa che mi ha messo a disposizione e perché mi dà la possibilità di allenare una grande squadra, completa sotto tutti i punti di vista”.

 

Ufficio Stampa Cus Molise - Stefano Saliola


Galleria