breaking news
  • 05/12/2021 20:22 Serie A, termina in parità il posticipo di Salsomaggiore: Came Dosson-Feldi Eboli 4-4

19/10/2021 22:40

Syn-Bios solo in vetta, l'Italservice si salva a Dosson. Colpo CMB, ok L84 e Sandro Abate, pari Lido

Senza soluzione di continuità. La Serie A torna in campo tra questa sera e domani per la quarta giornata di campionato ed il secondo turno infrasettimanale di questo avvio di stagione. Sono tante le sfide da tenere in grande considerazione ai fini della classifica e che potrebbero dare indicazioni importanti. 

Si è cominciato a giocare alle 19: al termine dei 40' il risultato ha arriso a Syn Bios Petrarca e Opificio 4.0 CMB, andate a vincere rispettivamente sui campi di Olimpus (0-1) e Meta Catania (2-4). Nelle partite iniziate all'ora di cena, successi casalinghi per Sandro Abate ed L84, che si sono imposte nettamente su Pescara 1997 (4-1) e Cormar Polistena (5-0), 2-2 tra Lido di Ostia-Real San Giuseppe, 3-3 tra Came Dosson e Italservice Pesaro al termine di una sfida ricca di colpi di scena. Domani sono invece in programma Vitulano Drugstore Manfredonia-Napoli e Feldi Eboli-Ciampino Aniene. 

SYN-BIOS, ESPUGNATO IL PALAOLGIATA - Continua la corsa della squadra di Giampaolo, che coglie nella capitale la quarta vittoria consecutiva che vale il comando provvisorio della classifica in attesa dell'esito di Came Dosson-Italservice (senza dimenticare i verdetti in sospeso dal giudice sportivo, uno dei quali riguarda proprio i campioni in carica). Primo tempo che si chiude sul nulla di fatto, in avvio di ripresa la zampata di Fellipe Mello che decide il confronto. Inutile il serrate della squadra di D'Orto, all'ultimo respiro arriva il 2-0 di Rafinha convalidato dai direttori di gara.

L'OPIFICIO 4.0 CONCEDE IL BIS - Catania terra di conquista per il CMB, che passa per la seconda volta consecutiva in Sicilia, laddove aveva conquistato il pass per la scorsa edizione della Coppa Italia. Nel primo tempo Cesaroni risponde a Musumeci, nella ripresa Hrkac e Weber firmano l'uno-due che indirizza il match. Lo prova a riaprire Galan, ma a 20" dalla sirena ancora Weber piazza nel secco la sfera che vale il 2-4 e regala i tre punti alla formazione di Nitti, che qualora incassasse i tre punti in seguito ai ricorsi pendenti contro L84 e Italservice volerebbero al comando della classifica.

RISORGE LA SANDRO ABATE - Dopo il brutto scivolone interno con la L84, la Sandro Abate ritrova i tre punti con una vittoria autoritaria sul Pescara 1997. Nel primo tempo sono Avellino e Danicic a confezionare il doppio vantaggio degli irpini al riposo. Nella seconda parte della ripresa arriva il terzo gol di Lolo Suazo, risponde Coco ma ci pensa Ramon a chiudere i giochi fissando il 4-1 del palaDelMauro.

POKERISSIMO L84 - Definire matricola la L84 sarebbe quanto meno riduttivo dopo la prestazione di stasera, in cui la squadra di De Lima e Barbieri ha travolto la Cormar Polistena con un rotondo 5-0. E' Jonas a fare la differenza nella prima frazione, chiusa dai torinesi sul 2-0. In avvio di ripresa un rigore di Cabeça porta a tre le reti della L84, che allunga con Josiko e cala la definitiva manita nell'ultimo giro di lancette con Miani. Espulso Diogo nelle fila pianigiane.

SI SBLOCCA LA TODIS - Il Lido di Ostia spezza la serie negativa grazie al 2-2 con il Real San Giuseppe. La squadra di Grassi passa dopo due minuti e mezzo con Sanchez ma subisce il pareggio di Salas prima del riposo. A metà ripresa il vantaggio campano con il rigore trasformato da Patias al quale risponde Cutrupi che determina la divisione della posta.

L'ITALSERVICE SI SALVA IN EXTREMIS - Sfida combattuta al PalaDosson, con i campioni d'Italia che si salvano a nove secondi dalla fine grazie a Cuzzolino. Nel primo tempo alla rete iniziale di Canal rispondeva Dener, poi De Oliveira permetteva alla squadra di Colini di chiudere la prima frazione sul 2-1. Vieira impattava al 2' della ripresa e Suton completava la rimonta al 13'30". Di Cuzzolino, come detto, la rete del 3-3 finale.



SERIE A

QUARTA GIORNATA - RISULTATI E TABELLINI


OLIMPUS ROMA-SYN BIOS PETRARCA 0-2 (pt 0-0)

OLIMPUS ROMA: Tondi, Tres, Marcelinho, Nicolodi, Schininà, Achilli, Jorginho, Chimanguinho, Guedes, Grippi, Di Eugenio, Dimas, Giammarile, Ducci. All. D'Orto

SYN-BIOS PETRARCA: Fiuza, F. Mello, Rafinha, Parrel, Jefferson, Catelli, Galesso, Don, De Luca, Fetic, Kakà, V. Mello, Guga, Bastini. All. Giampaolo

ARBITRI: Salvatore Minichini (Ercolano), Fabio Maria Malandra (Avezzano), crono: Massimo Tariciotti (Ciampino)

MARCATORI: st 1'11'' F. Mello (P), 20'00" Rafinha (P)

NOTE: ammoniti F. Mello (P), Schininà (O), Guedes (O), Tres (O)


META CATANIA BRICOCITY-OPIFICIO 4.0 CMB MATERA 2-4 (pt 1-1)

META CATANIA BRICOCITY: Dovara, Campoy, Matamoros, Musumeci, Taliercio, Messina, Rossetti, Silvestri, Vaporaki, Baio, Marletta, Galan, Cruz, Tornatore. All. Lopez

OPIFICIO 4.0 CMB MATERA: Weber, Stazzone, Santos, Cesaroni, Oitomeia, Josete, Pulvirenti, Perrucci, Braga, Leitao, Hrkac, Arvonio, Di Pietro, Nucera. All. Nitti

ARBITRI: Giovanni Zannola (Ostia Lido), Vincenzo Cannistrà (Catanzaro), crono: Fabrizio Schirripa (Reggio Calabria)

MARCATORI: pt 17'49'' Musumeci (MC), 18'50'' Cesaroni (CMB), st 9'50'' Hrkac (CMB), 11'47'' Weber (CMB), 15’28”Galan (MC), 19’40” Weber (CMB)

NOTE: ammoniti Oitomeia (CMB), Cruz (MC), Taliercio (MC)


SANDRO ABATE-PESCARA 4-1 (pt 2-0)

SANDRO ABATE: Perez, Ugherani, Abate, Dalcin, Avellino, Petrillo, Zeloni, Santoro, Ramon, Richar, Pazetti, Danicic, Suazo, Rizzo. All. Angelini
FUTSAL PESCARA: Mammarella, Coco Wellington, Gui, Andrè, Misael, Fracassi, Villalva, Murilo, Maltauro, Coco Schmitt, Ferraioli, Onnembo, Giuliani, Mazzocchetti. All. Palusci
MARCATORI: pt 9'26'' Avellino (SA), 11'54'' Danicic (SA), st 12'47'' Suazo (SA), 16'50'' Coco Wellington (P), 17'46'' Ramon (SA)
ARBITRI: Simone Zanfino (Agropoli), Nicola Acquafredda (Molfetta), crono: Antonio Marino (Agropoli)

NOTE: ammoniti Coco Schmitt (P), Gui (P), Abate (SA)


L84-CORMAR POLISTENA 5-0 (pt 2-0)

L84: Pedro Henrique, Josiko, Alan, Jonas, Cabeça, Podda, Iovino, Gargantini, Tuli, Cerbone, Dragone, Turello, Tambani, Miani, Luberto. All. De Lima

CORMAR POLISTENA: Parisi, Arcidiacone, Ique, Creaco, Vinicius, Eric, Maluko, Juninho, Diogo, Minnella, Multari, Martino. All. Rinaldi

ARBITRI: Michele Ronca (Rovigo), Andrea Saggese (Rovereto), crono: Davide De Ninno (Varese)

MARCATORI: pt 4'23'' e 17'30'' Jonas (L84), st 2'20'' Cabeça (rigore, L84), 9'36'' Josiko (L84), 19'34'' Miani (L84)

NOTE: ammoniti Tuli (L84), Eric (CP), Creaco (CP). Espulso al 13'29'' del s.t. Diogo (CP) per proteste


TODIS LIDO DI OSTIA-REAL SAN GIUSEPPE 2-2 (pt 1-1)

TODIS LIDO DI OSTIA: Di Ponto, Esposito, Sanchez, Leandro, Barra, D. Gattarelli, Mentasti, Nicolini, Cutrupi, Regini, Cataldo, Navarro, Poletto, A. Gattarelli. All. Grassi

REAL SAN GIUSEPPE: Montefalcone, Ercolessi, Duarte, Petrov, Salas, Joselito, Imparato, Patias, Bocca, Napolitano, Micheletto, Rodriguez, Bellobuono, Lepre. All. Tarantino

ARBITRI: Lorenzo Di Guilmi (Vasto), Giovanni Losacco (Bari), crono: Andrea Seminara (Tivoli)

MARCATORI: p.t. 2’34” Sanchez (L), 14’18” Salas (RSG), st 10'48'' Patias (rigore, RSG), 15'46'' Cutrupi (L)

NOTE. ammoniti Salas (RSG), D. Gattarelli (L), Di Ponto (L). Espulso al 19'47'' del s.t. Salas (RSG) per somma di ammonizioni


CAME DOSSON-ITALSERVICE PESARO 3-3 (pt 1-2)

CAME DOSSON: Pietrangelo, Belsito, Dener, Suton, Vieira, Galliani, Juan Fran, Di Guida, Bacchin, Arnon, Azzoni, Espindola, Ditano, Gavioli. All. Rocha

ITALSERVICE PESARO: Espindola, Tonidandel, Borruto, Canal, Taborda, Ciappici, Mariani, Fortini, Honorio, Cuzzolino, De Oliveira, De Luca, Vesprini, Del Grosso. All. Colini

ARBITRI: Gianfranco Marangi (Seregno), Fabio Rocco De Pasquale (Marsala) CRONO: Elena Lunardi (Padova)

MARCATORI: pt 2'23'' Canal (IP), 6'33'' Dener (CD), 15'34'' De Oliveira (IP), st 2' Vieira (CD), 13’30” Suton (CD), 19’51” Cuzzolino (IP)

NOTE: ammoniti Cuzzolino (IP), Honorio (IP), Dener (CD), Belsito (CD), Taborda (IP), Vieira (CD)



VITULANO DRUGSTORE MANFREDONIA-NAPOLI (domani, ore 19)
FELDI EBOLI-CIAMPINO ANIENE (domani, ore 20.45)