Wendel lancia l'Isola5 verso il grande traguardo: ''In campo con la testa giusta. Vogliamo vincere''

Feliciano Wendel è stato uno dei valori che la dirigenza dell’Isola5 ha aggiunto al roster biancorosso per affrontare il campionato di C1 che questo pomeriggio vivrà il suo epilogo a San Martino di Lupari. Per Wendel il ritorno in Veneto ha rappresentato l’occasione per riscattare una prima parte di stagione ricca di delusioni. Dopo l’addio all’Ossi possiamo dire che la sua stagione ha preso la piega giusta?


“Si è vero, è stato un período difficile, una stagione particolare, ma sono contento di essere venuto a Isola e soddisfatto del lavoro che stiamo facendo, visto anche dove siamo arrivati”.


- L'Isola5 è partita male ma si è ripresa, ha stretto i denti ed è arrivata fino alla finale: un giudizio su questo percorso e quello che è stato il tuo contributo?


“Un inizio complicato, eravamo tanti giocatori nuovi, abbiamo avuto bisogno di un po’ di tempo per conoscerci meglio. Mi sono trovato molto bene sin dall’inizio, e anche se eravamo in una brutta situazione, non abbiamo mai mollato e neanche lasciato perdere di crederci in nessuno momento, abbiamo sempre creduto nel lavoro del mister e tutto lo staff e nel potenziale di noi giocatori”.


- In semifinale avete battuto la favoritissima Gifema, ma ora l'errore più grande sarebbe affrontare la Tiemme specchiandosi nella prestazione di sabato scorso. Condividi?


“È stata una partita emozionante contro una squadra con molta qualità e anche di esperienza. Ma siamo riusciti a mostrare il nostro valore. Condivido il pensiero che la Tiemme è una squadra molto forte, ma ogni partita va affrontata conoscendo il modo di giocare degli avversari di turno. Sono sicuro che sarà una bellissima partita”.


- Che partita ti aspetti per la finale?


“Sarà una guerra dall’inizio a fine e vincerà la squadra che sbaglierà di meno. Secondo me sarà una partita molto tattica. Loro hanno tanta qualità, ma anche noi non siamo da meno, abbiamo lavorato molto bene questa settimana, preparando la partita al meglio. Dobbiamo entrare in campo con la testa giusta e con la voglia di vincere”.