breaking news

21/05/2024 20:00

#futsalmercato, tutti vogliono Carlos Delmestre: Vinumitaly, Came e Sala Consilina sulle sue tracce

Dopo aver raggiunto due volte i playoff per la Serie A, la massima categoria al momento rimane ancora un sogno nel cassetto per lo Sporting Altamarca, ma così potrebbe non essere per uno dei grandi protagonisti dell’ultimo biennio vissuto dai trevigiani nella seconda divisione nazionale.

Parliamo di Carlos Delmestre, che arrivato in maglia Sporting nell’estate del 2022, nel giro di un paio di stagioni si è affermato come uno dei giovani più promettenti del nostro futsal. Come anticipato nel servizio di stamattina (LEGGI QUI), il laterale classe 2003 non sarebbe certo della propria permanenza a Maser. L’Altamarca non è intenzionata a farsi scappare così facilmente l’ex Nazionale Under 19, ma va ricordato che il cartellino dell’atleta è di proprietà del Futsal Giorgione, con il sodalizio di Castelfranco Veneto che avrebbe già registrato alcuni sondaggi da parte di tre club di Serie A.

Alla finestra ci sarebbe infatti il Vinumitaly Petrarca che proprio nell’ultima stagione trascorsa in A2 Élite, ha avuto modo di apprezzare da vicino le qualità di Carlos, andato a segno tra l’altro nello scontro diretto della Gozzano lo scorso 9 marzo. Il club padovano però rischia di doversela vedere con la concorrenza dei cugini della Came Treviso, che con la partenza di Teo Turk (LEGGI QUI), troverebbero in Delmestre il profilo ideale per mantenere un alto potenziale offensivo. Nella corsa al talento nativo di Torino ma trapiantato a Padova, tuttavia ci sarebbe anche lo Sporting Sala Consilina: la formazione campana, impegnata in un profondo restyling della rosa, avrebbe deciso di farci un pensierino consapevole che la scuola di calcio a 5 del Giorgione è sinonimo di garanzia (per informazioni chiedere a Leonardo Brunelli).

Dunque, esattamente come accaduto con il pivot di San Paolo ora destinato a infiammare il parquet del PalaCesaroni (LEGGI QUI), un altro talento cresciuto in quel di Castelfranco Veneto potrebbe definitivamente esplodere in Serie A, confermando ad Angelo Robson Marani, allenatore e general manager del Giorgione, lo status di autentico scopritore di talenti.




Foto: Marco Priarollo