breaking news

20/05/2024 23:41

"Provare per credere": Pardal si rimette in gioco dopo la perentesi di Modena, l'asta si può aprire

Nel suo palmares agonistico i nomi di Palo e Marreco sono quelli che danno certamente il lustro maggiore ad un percorso che ha visto Rodrigo Antonio Dal'Maz, da tutti conosciuto come Pardal, poter regalare stagioni di grande rendimento in qualsiasi squadra ha militato da quando frequenta il Belpaese.


Classe 1986, Rodrigo ha appena portato al termine la sua esperienza al Modena Cavezzo, dimostrando di sapersi disimpegnare con personalità e sicurezza anche in contesti dove sono maggiormente avvertite le esigenze di classifica e le aspettative sono quelle di una salvezza senza particolari preoccupazioni. Quello che Pardal ha esattamente fatto in Emilia Romagna, e che adesso spera di poter offrire nella nuova occasione che sta cercando di costruirsi nel nostro Paese.


Lo ricordiamo recentemente con le casacche di Lazio e Canicattì, dove ha lasciato il segno del suo passaggio. Ed anche se la carta d’identità inizi a farsi sentire, la voglia di mettersi sempre in gioco riesce a spingere Rodrigo ben oltre gli obiettivi personali che il portiere paranaense si pone ogni stagione. Un noto personaggio televisivo diceva “provare per credere”: ma nel caso di Pardal non c’è imbonitore che tenga… 







Foto: Bassoli