breaking news
  • 17/05/2021 17:00 #PlayoutSerieA, definite le date: Mantova-Aniene il 22 maggio, ritorno il 29
  • 17/05/2021 16:05 #PlayoffSerieA: oggi alle 16.30 si gioca gara-3 tra Kick Off e Bisceglie
  • 17/05/2021 13:40 Coppa Italia U19: Regalbuto-Roma anticipata di un'ora, si gioca mercoledì alle 15
  • 17/05/2021 13:05 Play-out Serie A2 femminile: il ritorno tra Mediterranea e Cometa si gioca al PalaConi
  • 14/05/2021 22:44 Serie A2 Femminile, playout girone C: Spartak Caserta-FB5 il 23 maggio, gara-2 il 6 giugno
  • 14/05/2021 22:43 Serie A, le nuove date dei playout: Aniene-Mantova sabato 22 maggio, ritorno il 29
  • 14/05/2021 22:39 Piemonte, Serie C1: Avis Isola-Top Five 5-1 nell'anticipo della 7ª giornata di andata
  • 13/05/2021 22:44 Puglia, Serie C1: nel recupero della seconda giornata Futsal Noci-Brindisi 4-1

10/04/2021 21:00

Dolomiti Energia e Miti Vicinalis si danno battaglia: i trevigiani vincono a Rovereto per 4-2

Non è stato un match particolarmente spettacolare e, nonostante i tre punti in palio non fossero così pesanti visto che entrambe le formazioni erano già salve, l'incontro è stato tuttavia caratterizzato da nervosismo, mischiato però a una doverosa dose di agonismo.

Alla fine al palazzetto Don Milani di Rovereto la Dolomiti Energia Olympia ha visto il Miti Vicinalis imporsi per il punteggio di 4-2. I trevigiani scavalcano così in classifica proprio i rivali della penultima giornata e si piazzano a +1 sulle "pantere". Entriamo ora nella narrazione del match. 

LA CRONACA - Il quintetto trentino e la formazione ospite cominciano immediatamente a far rombare i propri motori, rispettivamente con Frisenna e Zecchinello. A 5'20" la gara si sblocca all'improvviso grazie alla potente e precisa conclusione di De Zen, scagliata da una decina di metri, che non lascia scampo al giovane Ninz tra i pali. Laino e ancora Zecchinello provano ad aumentare il vantaggio degli ospiti ma senza successo; ai tentativi dei due compagni si aggiunge anche Osmani, però la traversa nega la gioia del gol al kosovaro. Al 17' il Dolomiti Energia reagisce e trova la rete del pareggio; Moufakir libera un tiro rasoterra dalla sinistra e la sua conclusione viene intercettata sotto porta da Frisenna. Silvestrin non può farci niente ed è 1-1. A poco più di un minuto al termine del primo tempo, nel giro di dieci secondi, entrambe le squadre si ritrovano ad aver accumulato cinque falli. L'intervento da giallo di Tonini porta al tiro libero il Miti Vicinalis, ma la conclusione fuori a lato di Genovese non permette agli ospiti di ristabilire le distanze, facendo tirare un sospiro di sollievo a Ceschini, subentrato per l'occasione a Ninz. La prima frazione si chiude dunque in parità.

La ripresa vede l'inizio a razzo dell'Olympia, con la rete del sorpasso che porta la firma di Moufakir: il numero 7 dei roveretani, ben marcato e da posizione defilata sulla sinistra, fa partire una conclusione caratterizzata da una traiettoria ad effetto a rientrare che sorprende Silvestrin. Gli uomini allenati da Peruzzetto non ci stanno e premono ulteriormente sull'acceleratore. Al 26' Osmani, lasciato libero sulla destra e ben pescato da x attraverso una palla rasoterra tagliente, fredda Ninz con un sinistro ben piazzato sul secondo palo che vale il 2-2. Genovese successivamente prova a riscattare l'errore commesso precedentemente dai dieci metri, ma il palo prima e la traversa non rendono possibile ciò. Il gol del controsorpasso trevigiano arriva però poco dopo, al 31'; merito di De Zen che servito da Osmani su un ribaltamento repentino di fronte buca per la seconda volta le "pantere" grazie a un secco colpo di punta. Il picco di nervosismo viene forse toccato al 32' quando durante un contropiede vazzolese l'uruguaiano Otero viene atterrato duramente da dietro da Marisa, il cui intervento viene punito con il giallo. La decisione di ammonire il capitano del Rovereto non trova il consenso di Silvestrin che per le eccessive proteste incappa nel medesimo provvedimento; viene invece espulso, per lo stesso motivo, un componente dello staff di Peruzzetto, ovvero il preparatore dei portieri Plazzotta.

Dopo l'ennesimo tentativo di Genovese, il Dolomiti Energia si gioca la carta del quinto di movimento, ma la mossa di mister Cristel non dà gli esiti sperati. L'occasione sprecata di Laino è solo il preludio al poker calato dal Vicinalis; a 14" dalla fine Otero durante l'assalto dell'Olympia si ritrova la palla tra i piedi e la scaglia verso la porta sguarnita per il definitivo 2-4.

IL COMMENTO - È stata una partita equilibrata, molto fisica e a sprazzi nervosa. Entrambe le formazioni hanno saputo creare situazioni di gioco pericolose, complice in parte un'eccessiva imprecisione specialmente in fase di impostazione. Il Dolomiti Energia si è impegnato ma ha sbattuto contro la buona solidità difensiva del Vicinalis. Hanno però sicuramente pesato per i trentini diverse assenze importanti, come quelle di Bazzanella e Granello. Il Miti invece si è dimostrato ancora una volta molto temibile per quanto riguarda la capacità di creare potenziali occasioni da gol e nonostante qualche errore di finalizzazione - condito tuttavia dalla solita fastidiosa sfortuna- ha saputo rispondere presente nei momenti topici della gara.

 

DOLOMITI ENERGIA OLYMPIA ROVERETO-MITI VICINALIS 2-4 (pt
DOLOMITI ENERGIA OLYMPIA ROVERETO: Ceschini, Cristel, Salvador, Moufakir, Marisa, Frisenna, Fasanelli, Tenca, Onzaca, Tonini, Ninz, Simoncelli. All. Cristel
MITI VICINALIS: Zecchinello, Otero, Wade, Cescon, Genovese, Laino, De Zen, Osmani, Silvestrin, Mabchor, Modolo, Fasanella. All. Peruzzetto
ARBITRI: Zucchiatti di Tolmezzo, Guadagnini di Castelfranco Veneto. Crono: Bushi di Rovereto
MARCATORI: pt 5'20" De Zen (MV), 16'57" pt Frisenna (DE), st 2'25" Moufakir (DE), 5'28" st Osmani (MV), 10'48" st De Zen (MV), 19'46" st Otero (MV)
NOTE: ammoniti Tonini, Frisenna, Marisa, Ninz (DE); Laino, Silvestrin (MV)

 

Ufficio Stampa Miti Vicinalis