Furno e Goncalves illudono: a Sala Consilina il Canicattì sfiora il pareggio ma si arrende per 5-3

Termina con una sconfitta per 5-3 la trasferta del Futsal Canicatti contro lo Sporting Sala Consilina dopo una partita emozionante e giocata a buon ritmo; alla fine premierà la maggior esperienza dei padroni di casa, lasciando un briciolo di rammarico ai siciliani che a 55 secondi dalla fine sfioravano il pareggio, per poi essere beffati con una ripartenza su un errata gestione del portiere di movimento.

LA CRONACA - Il racconto del match vede un Futsal Canicattì accorto, che imbriglia il gioco campano, riuscendo a portarsi in vantaggio al 3’ con un’azione personale di Toledo che conclude con un tiro preciso che si insacca alle spalle di Marchesano. Subita la rete i padroni di casa provano ad aumentare i giri ma senza creare grossi pericoli; servirà una perla dalla distanza di Carducci al 7’45” per riequilibrare il match: una conclusione davvero imparabile per il portiere ospite. Riequilibrato il match, il pallino del gioco passa ai padroni di casa che però sbattono sistematicamente sull’attenta difesa ospite che regge fino ad un minuto a mezzo dalla fine, quando su azione convulsa da calcio d’angolo Stigliano è il più lesto di tutti a spingere in rete la palla del sorpasso giallo verde. Qui si chiude la prima frazione di gioco.

La ripresa parte con la capolista che si gioca la carta Abdala per cercare di tarpare le ali ad ogni velleità di ritorno ospite; la mossa funziona e sala in cattedra Brunelli che tra il secondo ed il quinto minuto castiga Roccaro e porta i suoi sul 4-1. Partita finita ? Neanche per sogno. I padroni di casa forse convinti di aver domato i siciliani calano un po’ in attenzione e la formazione ospite comincia a crederci trovando al 13’ la rete di Furno e al 18’ quella di Goncalves che riapre un match alla vigilia considerato segnato. Lo Sporting è in difficoltà e i biancorossi ci credono, avendo anche l’occasione con una ripartenza tre-contro-uno di trovare un pari, che ora sembrerebbe anche meritato, ma la conclusione di Sirone non inquadra la porta e i campani scampano un pericolo. A questo punto si prova il tutto per tutto con il portiere di movimento ma sarà ancora Brunelli, grazie ad un intercetto, a trovare la rete che spegne decisivamente le velleità di pareggio dei siciliani e a regalare la decima vittoria in dodice gare al battistrada del girone C di A2.

Alla fine, come spesso è accaduto in questa prima parte di campionato, saranno solo complimenti, ma nessun punto per i ragazzi del presidente Urso, stabili al tredicesimo posto con un vantaggio di 5 punti sulla zona retrocessione.


SPORTING SALA CONSILINA-FUTSAL CANICATTI' 5-3 (pt 2-1)

SPORTING SALA CONSILINA: Marchesano, Carducci, Zonta, Stigliano, Brunelli, F. Teramo, Abdala, El Johari, S. Teramo, Gentile, Santoro, Gallon. All. Oliva

FUTSAL CANICATTI': Roccaro, Mosca, Digao, Toledo, La Rosa, Marino, Sirone, Furno, Colore, Goncalves, Dalmaz, V. Castiglione. All. G. Castiglione

ARBITRI: Sonia Bolognesi (Fermo), Luca Paverani (Roma 2), crono: Filippo Cagno (Napoli)

MARCATORI: pt 2'51" Toledo (C), 7'45" Carducci (S), 18'15" Stigliano (S), st 2'09" Brunelli (S), 5'34" Brunelli (S), 13' Furno (C), 18' Goncalves (C), 19' Brunelli (S)


Ufficio Stampa Futsal Canicattì