Miti Vicinalis, sfida all'Isola 5. Silvestrin: ''Avversario durissimo, ma ci metteremo il cuore''

Dopo aver trascorso le vacanze natalizie in maniera non del tutto serena a causa di alcuni casi positivi per Covid in squadra, il Miti Vicinalis non vede l'ora di tornare in campo e lasciarsi alle spalle l'emergenza contagi momentaneamente rientrata in quel di Vazzola. Sabato arriva in terra trevigiana l'Isola 5, una delle rivelazioni di questo campionato. L'estremo difensore del Vicinalis Andrea Silvestrin, nonostante l'infortunio patito nella trasferta contro la Gifema Luparense, è tornato a disposizione di mister Peruzetto. È con lui che diamo un'occhiata al match di questo fine settimana. 

- Andrea, che idea ti sei fatto del vostro prossimo avversario, in base a quello che hai potuto vedere o sentire?

"Secondo me la squadra che andiamo ad affrontare sabato è una delle formazioni più attrezzate per poter provare a vincere il campionato; lo dico perché conosco molti dei loro giocatori, per esempio Urbani, Gonella, Concato e Franceschini. Sono davvero una buona squadra". 

- Come si avvicina psicologicamente il Miti Vicinalis a questa sfida? 

"Diciamo che mentalmente non arriviamo al match in maniera proprio felice, più che altro perché per problemi di Covid siamo riusciti ad allenarci solo questa settimana. Riguardo sabato però sono sicuro che ci metteremo il cuore. Poi sul piano del risultato, vedremo: come sempre sarà il campo a parlare".

Lorenzo Miotto