breaking news

16/05/2024 13:45

Niente playoff, ora il Fucsia Nizza ha deciso: non si iscriverà alla prossima Serie B. Le reazioni

(www.lastampa.it) Una brutta notizia scuote il mondo del futsal astigiano: il Fucsia Nizza non si iscriverà al prossimo campionato di Serie B.

Il quintetto nerofucsia si presentava un anno fa da favorita ai nastri di partenza del Girone A, ma il parquet ha scritto un copione diverso. Dopo un girone d’andata in linea con le aspettative, il Fucsia è incappato in una serie di risultati negativi, chiudendo la "regular season" fuori dai playoff.

Sintomo di un’annata turbolenta anche l’allontanamento a Febbraio del tecnico Fabio Miglia, sostituito da Luca Modica che si è calato nella veste di player-manager.

Dopo quattro partecipazioni consecutive in Serie B, si interrompe la storia del Fucsia nei campionati nazionali. La società ha preferito non rilasciare commenti, rimandando il tutto ad un comunicato stampa che uscirà nei prossimi giorni.

Alla base della scelta dovrebbero esserci le difficoltà della dirigenza nel mettere sotto contratto una guida tecnica adeguata alla categoria. 

MODICA - «Decisione pesante e un po’ inaspettata – commenta Modica – nell’ultimo campionato abbiamo fallito l’obiettivo promozione, ma pensavo che saremmo ripartiti da questa categoria, magari con ambizioni diverse. Non pensavo si arrivasse a questo punto».

Classe 1990, Modica vestiva la maglia nerofucsia da sei anni.

«Avrei chiuso volentieri qui la mia carriera – condivide – è stata la tappa più importante del mio percorso di giocatore».

Meno felice la parentesi di player-manager negli ultimi mesi.

«Non mi sono sentito allenatore, piuttosto un traghettatore – spiega – al momento voglio proseguire come giocatore».

La mancata iscrizione del Fucsia in Serie B non cancella però il calcio a 5 dalla Valle Belbo: il futsal nicese sarà rappresentato dalla Gear, neopromossa in C1, e dalle categorie giovanili.

“Auguro a tutto l’ambiente di togliersi ancora delle soddisfazioni e di lavorare bene a livello giovanile” conclude Modica.

AMICO - Un po’ di delusione anche per Lorenzo Amico, capitano della stagione 2023/2024.

«Abbiamo raggiunto grandi traguardi insieme – racconta Amico – è una scelta dolorosa, ma probabilmente giusta. Meglio fare un passo indietro piuttosto che allestire una squadra non all’altezza». 

Amico, presente in rosa fin dagli esordi della squadra in Serie D, ha l’imbarazzo della scelta nel trovare il ricordo più bello.

«Il campionato più emozionante è stato quello della promozione in Serie B – dice – ogni obiettivo raggiunto porta la firma del nostro dirigente Silvano Brando, che ci è sempre stato vicino».

Chiuso questo capitolo, Amico non vede il futsal nel suo futuro.

«Continuerò il mio percorso come preparatore atletico ad Acqui» aggiunge.

CELENTANO - Ufficialmente free agent anche Antonio Celentano, profilo di grande esperienza in forza al Fucsia dal 2023.

«Ho trovato un ambiente famigliare, persone molto genuine – commenta – avere tre squadre ad Asti nei campionati nazionali è complesso; comprendo la scelta della dirigenza». 

Nessuna fretta sulla scelta della prossima avventura.

«Preferirei restare nell’Astigiano – dichiara – ma non chiudo le porte a nessuna eventualità». 

CLICCA QUI PER LEGGERE IL POST DI POSIZIONE DELLA SOCIETA'