Hatria, c'è il recupero di Celano. D'Eusebio: "Andiamo senza mister e due giocatori, ma per vincere"

Basta solamente dare uno sguardo alla classifica del campionato di Serie C1 abruzzese, per rendersi conto di quelli che potrebbero essere gli effetti di un qualsiasi risultato che può venire fuori dal recupero di stasera tra Sport Center Celano e Hatria. La gara, inserita nel programma della settima giornata, non si giocò lo scorso 5 novembre per un problema legato alla disponibilità del palasport marsicano, e quella di recupero inizialmente prevista la scorsa settimana subì un rinvio a causa di un lutto che aveva colpito la società ospitante. Ma stasera si giocherà regolarmente: ovviamente, in casa ariana, l’attesa è notevole e lo chiariscono le parole del presidente Luigi D’Eusebio, che sederà in panchina al fianco dei suoi giocatori.


“La gara di oggi è difficile sia perchè la giocheremo su un campo tra i più difficili del campionato, e sia perchè andremo a Celano senza mister, visto che Pablito D’Ambrosio è febbricitante e non sarà quindi presente, come mancheranno l’infortunato Marcone e Giorgini che è allettato. Per non tralasciare il fatto che giocatori come Maura, il portiere Di Sante e capitan Angelozzi sono stati recuperati all’ultimo momento dopo problematiche legate ad aspetti influenzali accusati nei giorni scorsi. Insomma, scenderà in campo una squadra rimaneggiata nella condizione fisica, e questo potrebbe essere un fattore capace di condizionare il rendimento in campo”.


C’è però da fare una considerazione e nemmeno di poco conto: l’Hatria è pur comunque la capolista del campionato.


“Non dimentichiamoci che siamo la prima della classe e che il nostro organico è di tutto rispetto. Non sottovalutiamo certo l’avversario ma andiamo a Celano per fare risultato e, soprattutto, bottino pieno, cercando di allungare sulle dirette inseguitrici. Certo non ne faremo un dramma se dovesse uscire un risultato negativo, manterremmo comunque un margine di vantaggio di tutto rispetto (potenzialmente quattro punti proprio sullo Sport Center, n.d.c.) in vista poi della gara di Avezzano. Una sola preoccupazione - chiosa il presidente dell’Hatria - una eventuale sconfitta potrebbe condizionare a livello di morale, visto che non abbiamo mai perso ma il nostro è un gruppo coeso, forte, che ha esperienza e non si farà certo influenzare da un risultato negativo in vista delle prossime gare”.